11 novembre 2008

sixty-nine

Il mio compagno di banco alle superiori mi diceva sempre "Ale, il freddo è una sensazione. Basta ignorarla!!!". Ho sempre riso pensando a questa frase pronunciata a Praga in gita dopo svariate tequila. Ora ho smesso di ridere. Gli americani sembra la pensino come lui, oppure sono totalmente insensibili al freddo. Non me lo spiego. Ieri sera, ore 10.30, cammino per Wallnut street. Fa un freddo cane (tipo 2 o 3 gradi). Io vestito di canotta della salute, maglietta, felpa, giacca e sciarpa e ho freddo. Molti di loro in maglietta corta (o al massimo felpa con cappuccio), pantaloni corti e ciabatte. Ma si può? Stavo male a guardarli. Stò cercando di teorizzare sulla cosa ma accetto volentieri suggerimenti, teorie alternative etc...

2 Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto...

Secondo me, esiste un punto sotto il quale non hai piu' freddo, perche' ti si congelano le terminazioni nervose. Quindi, meno vestiti sono meglio stanno :D
Oppure, semplicemente: sono americani :)
Dema

12 novembre 2008 09:38  
Anonymous Anonimo ha detto...

Io so che i giapponesi hanno degli asili dove i bambini (anche in pieno inverno) girano e giocano tranquillamente in canottiera e pantaloncini corti in cortile, perché li hanno abituati fin da piccolissimi e mai neanche un raffreddore!!!!
Dovrebbe esserci un video in giro, ricordo che era un documentario sull'educazione dei bambini nel mondo...sará cosí anche per gli americani?????

Saretta

13 novembre 2008 15:14  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page